Caratteristiche standard di razza

Gli standard di razza per il Pastore Bianco Svizzero sono stati definiti dalla FCI (Federation Cynologique International).

Standard FCI n°347/18.12.2002/D

Data di pubblicazione dello standard d’origine in vigore: 26.11.2002

Origine: Svizzera

Classificazione: Gruppo 1 – cani da pastore e bovari (escluso bovari svizzeri).

Sezione 1: Cani da Pastore senza prova di lavoro.

Utilizzo: Cane da famiglia, da compagnia, da guardia, ama in particolar modo i bambini; cane da lavoro pieno di brio e docile.

Nome: Cane da Pastore Svizzero Bianco, Weisser Schweizer Schaeferhund, Berger Blanc Suisse, White Swiss Shepherd Dog.

Cenni storici: Il Pastore Svizzero Bianco deriva anticamente dalla variante bianca del Pastore Tedesco.
Le prime documentazioni certe di allevamento di Cani da pastore bianchi arrivano dall’Alsazia Lorena; erano allevati dei pastori bianchi di razza pura alla Corte Reale degli Asburgo.

www.fci.be

 

Ritorna alle caratteristiche generali del Pastore Svizzero Bianco.

FCI Standard n° 347 – 12 .08 .2011

PASTORE SVIZZERO BIANCO

 

ORIGINE : Svizzera

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: 04.07.2011

 

UTILIZZAZIONE: Cane da compagnia e da famiglia.

 

CLASSIFICAZIONE F.C.I. : Gruppo 1 Cani da pastore e Bovari (escluso i Bovari Svizzeri).

Sezione 1 Cani da pastore. Senza prova di lavoro.

 

BREVE CENNO STORICO: Negli U.S.A. e in Canada, i cani da pastore bianchi sono diventati a poco a poco una razza distinta. I primi cani di questa razza furono importati in Svizzera all’inizio degli anni 70. Il maschio americano “Lobo”, nato il 05.03.1966, può essere considerato come il capostipite di questa razza in Svizzera. I discendenti di questo maschio, iscritti nel Libro Origini svizzero (LOS), come pure i discendenti di altri pastori bianchi importati dagli U.S.A. e dal Canada, diedero progressivamente origine ad altre discendenze e si diffusero in tutta Europa; dove oggi un gran numero di Pastori Bianchi viene allevato in purezza da diverse generazioni. Dal giugno 1991, questi cani sono iscritti, come nuova razza, all’appendice del Libro delle Origini Svizzero (LOS).

ASPETTO GENERALE

Cane da pastore bianco, robusto, ben muscolato, di media taglia, dagli orecchi eretti e dal mantello doppio di lunghezza media o lunga. Proporzioni generali del tronco allungate; ossatura di media sostanza, profilo elegante ed armonioso.

PROPORZIONI IMPORTANTI

  • Inscrivibile in un rettangolo leggermente allungato, il rapporto fra la lunghezza del tronco (misurata dalla punta della spalla alla punta della natica) e l’altezza al garrese è di 12 : 10;
  • La lunghezza del muso è leggermente superiore a quella del cranio.

COMPORTAMENTO-CARATTERE

Carattere vivace ed equilibrato, attivo nel comportamento, attento e facilmente addestrabile. Approccio amichevole e discreto. Si distingue per socievolezza e attaccamento al suo conduttore. Mai pauroso o aggressivo senza motivazione. Cane da lavoro e da sport gioioso che apprende con facilità, impiegabile in molteplici discipline. La sua grande socievolezza gli permette una spiccata capacità di adattamento e inserimento in ogni tipo di evento e situazione.

TESTA : Potente, asciutta, finemente cesellata e ben proporzionata al corpo. Di forma conica sia vista dall’alto che di profilo. Assi cranio-facciali paralleli.

REGIONE CRANIALE

Cranio: Leggermente arrotondato; sutura metopica appena accennata.

Stop: Poco marcato, ma definito.

REGIONE FACCIALE

Tartufo : Di media grandezza; gradita la pigmentazione nera. Tollerata una pigmentazione più leggera e il naso da neve.

Muso: Forte, leggermente più lungo del cranio; la canna nasale e la linea inferiore del muso sono diritti e leggermente convergenti verso il tartufo.

Labbra: Asciutte e ben aderenti, più nere possibili.

Mascelle/Denti: Dentatura forte e completa con chiusura a forbice. I denti devono essere impiantati perpendicolarmente alle mascelle.

Occhi: Di media grandezza, a forma di mandorla, in posizione leggermente obliqua; il colore va dal marrone al marrone scuro; palpebre ben aderenti, gradita la rima palpebrale nera.

Orecchie: Erette, posizionate alte, parallele tra loro, con padiglioni rivolti in avanti, la forma è quella di un triangolo allungato con la punta leggermente arrotondata.

COLLO: di media lunghezza e ben muscolato, si inserisce armoniosamente al tronco; assenza di giogaia; il profilo superiore del collo, elegantemente arcuato, congiunge in linea continua la testa, portata abbastanza alta, al garrese.

 

TRONCO:

Linea superiore: Forte, muscolosa, di media lunghezza.

Garrese: Rilevato.

Dorso: Orizzontale, solido.

Lombi: Fortemente muscolati.

Groppa: Lunga e di media larghezza; leggermente inclinata dalle ali iliache all’inserzione della coda.

Torace: Non troppo largo, ben disceso fino al gomito, misura in altezza circa la metà dell’altezza al garrese. Cassa toracica ovale, di buona profondità, con petto ben evidente.

Linea inferiore e ventre: Fianchi snelli e tonici; linea inferiore leggermente retratta.

CODA: A forma di sciabola, ben provvista di pelo su tutta la sua circonferenza, va assottigliandosi verso la punta; attaccata piuttosto bassa, raggiunge almeno il garretto; pendente a riposo o con una leggera curvatura a sciabola nel suo ultimo terzo; in azione è portata più alta, ma mai al di sopra della linea dorsale.

 

ARTI:

ANTERIORI

Aspetto generale: Forti, asciutti e robusti, di media ossatura. Diritti, visti dal davanti, e appena distanziati tra loro; ben angolati visti di profilo.

Spalla: Scapola lunga e ben obliqua di corretta angolazione; muscolatura potente in

tutta la regione della spalla.

Braccio: Di buona lunghezza, molto muscoloso.

Gomiti: Ben aderenti al corpo.

Avambraccio: Lungo, diritto e asciutto.

Metacarpo: Solido e appena flesso.

Piede: Ovale, dita serrate e ben arcuate; cuscinetti plantari neri e robusti; gradite le unghie scure.

POSTERIORI

Aspetto generale: Forti, asciutti e robusti, di media ossatura. Visti da dietro diritti e paralleli, non troppo distanziati; ben angolati visti lateralmente.

Coscia: Di media lunghezza con forte muscolatura.

Grassella (Ginocchio): Articolazione ben angolata.

Gamba: Di media lunghezza, obliqua, con ossatura forte e buona muscolatura.

Garretto: Solido, ben angolato.

Metatarso: Di media lunghezza, diritto, asciutto e robusto.

Piede: Ovale, il piede posteriore un po’ più allungato di quello anteriore; dita serrate e ben arcuate; cuscinetti plantari neri e robusti; gradite le unghie scure.

ANDATURA / MOVIMENTO: Andature cadenzate, azione dinamica e costante, grande ampiezza di falcata dell’anteriore e potente spinta posteriore; trotto sciolto coprente terreno.

 

PELLE: Esente da pieghe, pigmentazione scura.

 

MANTELLO:

Pelo semi-lungo: Doppio pelo fitto e aderente; sottopelo abbondante con pelo di copertura liscio e piuttosto ruvido al tatto; il muso, le orecchie e le facce anteriori degli arti sono ricoperti da pelo più corto; sul collo e sulla faccia posteriore degli arti il pelo è leggermente più lungo. Ammessa una lieve ondulazione.

Pelo lungo: Doppio pelo fitto e aderente; sottopelo abbondante con pelo di copertura liscio e piuttosto ruvido al tatto; il muso, le orecchie e le facce anteriori degli arti sono ricoperti da pelo più corto; il pelo lungo forma criniera al collo e “culottes” sulla parte posteriore delle natiche, coda ben fornita di pelo.

La lunghezza del mantello non dovrà mai essere esagerata. Ammessa una lieve ondulazione.

Colore : Bianco.

TAGLIA E PESO

Altezza al garrese:

Maschi: 58 – 66 cm           Peso: Maschi: circa 30 – 40 kg

Femmine: 53 – 61 cm                  Peso Femmine: circa 25 – 35 kg

Soggetti tipici leggermente sotto o sopra la taglia prevista non devono essere squalificati.

DIFETTI: Qualsiasi deviazione dai punti sopraindicati deve essere considerata come difetto e la severità con cui va penalizzato deve essere in proporzione alla sua gravità ed ai suoi effetti sulla salute e sul benessere del cane e alla sua capacità di svolgere il suo tradizionale lavoro.

  • Sfumature di colore isabella (giallo chiaro o fulvo pallido) sulla punta delle orecchie, sul

dorso e sulla parte superiore della coda.

  • Depigmentazione parziale a chiazze sul tartufo, sulle labbra e/o sulle rime palpebrali.
  • Speroni. Eccetto nei paesi dove la loro asportazione è vietata dalla legge.

 

DIFETTI GRAVI:

  • Aspetto pesante, costruzione troppo corta (nel quadrato).
  • Assenza di dimorfismo sessuale.
  • Mancanza di più di due PM1; gli M3 non sono presi in considerazione.
  • Orecchio pendente, orecchio semi-eretto, orecchio semi-pendente.
  • Linea dorsale eccessivamente inclinata.
  • Coda arrotolata, deviata, ad uncino, portata sul dorso.
  • Pelo di copertura morbido, serico, lanoso, arricciato, non aderente; pelo nettamente lungo senza sottopelo.
  • Netta colorazione fulva (sfumature giallastre o rossastre) sulla punta delle orecchie, sul dorso e sulla parte superiore della coda.

DIFETTI ELIMINATORI:

  • Cani aggressivi o eccessivamente timidi.
  • Ogni cane che manifesta chiaramente delle anomalie di carattere fisico o comportamentale deve essere squalificato.
  • Ansietà, paura estrema, aggressività da stato d’ansia, inutile reazione aggressiva, comportamento letargico.
  • Uno o entrambi gli occhi azzurri. Occhi sporgenti.
  • Entropion, ectropion.
  • Enognatismo o prognatismo, mandibola deviata.
  • Depigmentazione totale del tartufo, delle labbra e/o delle rime palpebrali.
  • Depigmentazione totale della pelle e dei cuscinetti plantari.
  • Albinismo.

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.